By Nicholas Rescher

Contents: I. estate attribution and its modes — II. Essentialistic foundations — III. Individuation and the confident conception of attainable participants — IV. The structure of attainable worlds and the matter of the trans-world identification of people — V. The systematization of quantified modal common sense — VI. lifestyles conditions — VII. tendencies — VIII. legislation and lawfulness — IX. Contrary-to-fact suppositions and counterfactual conditionals — X. The doctrine of inner family — XI. A conceptualistic metaphysic of possibilia

Show description

Read or Download A Theory of Possibility: A Constructivistic and Conceptualistic Account of Possible Individuals and Possible Worlds PDF

Similar other social sciences books

Download e-book for kindle: The Politics and Philosophy of Michael Oakeshott (Routledge by Stuart Isaacs

Michael Oakeshott was once a number one Political theorist defined by means of The Telegraph in 1990 as "the maximum political thinker within the Anglo-Saxon culture when you consider that Mill – or maybe Burke". there was sustained curiosity in his paintings, and a constructing physique of literature, over fresh years. This publication bargains a in actual fact written and available serious research: it offers complicated theories and ideas in a fashion that may introduce new readers to Oakeshott’s paintings, and while bargains a clean method for these already accustomed to his philosophy.

Additional info for A Theory of Possibility: A Constructivistic and Conceptualistic Account of Possible Individuals and Possible Worlds

Sample text

Lo stesso si può dire a proposito della nostra Medicina naturale: essa ha per presupposto la Volontà divina, e dev'essere domandata con ardente preghiera: questa Volontà divina dispone di ogni cosa, di ogni accadimento del mondo. È proprio da questo che si può intuire l'inutilità dei medicinali volgari e degli sciroppi che corrono per le mani dei fabbricanti di unguenti: essi non hanno altro risultato, se non quello di far perdere ai medici la fama e la stima di cui godono, a maggior detrimento degli ammalati, ai quali arrecano con certezza gravi danni, se non addirittura la morte...

Quella stessa Parola che ci infonde la fede in Dio, che è la regola e la pietra di volta della nostra vita, visto che Lui stesso dice: « Se farai questo, vivrai » (26). Altrimenti, chi ha peccato faccia penitenza e non pecchi più, perché Lui non si rallegra per la morte del peccatore, ma vuole, al contrario, che si converta e che viva. Se prestassimo fede soltanto alla nostra conoscenza di ordine fisico, potrebbe sembrare, sulle prime, che non esista alcuna potenza celeste, la cui collera e le cui afflizioni siano da temere: questo accade visto che non siamo in grado né di vedere né di ascoltare alcunché — con i nostri limitati organi sensibili — se non apparenze peribili e terrene...

Comunque, il visibile è tratto dall'invisibile: cosi, la fede nasce dall'ascolto del Verbo di Dio, e dalla fede nascono le opere buone. Insomma, il visibile è figlio dell'invisibile, per questo il cristiano è generato dal Verbo. Tutto questo avviene in tal modo, affinché l'uomo agisca ed operi con pari coerenza: è inutile che egli si ponga problemucci frivoli ed oziosi a proposito dell'Onnipotenza divina, perché sono state proprio la Volontà e l'Onnipo- tenza divine ad aver fornito all'uomo un incrollabile Esempio: eppure, l'incredulo Tommaso (69) non avrebbe potuto seguirlo, fin quando la sua conoscenza avesse continuato a spaziare soltanto nei limiti della natura umana, non oltre il cielo degli elementi inferiori: in primo luogo, l'acqua e la terra, che in ogni caso sono ancora prigione e ricettacolo di morte.

Download PDF sample

A Theory of Possibility: A Constructivistic and Conceptualistic Account of Possible Individuals and Possible Worlds by Nicholas Rescher


by Anthony
4.1

Rated 4.74 of 5 – based on 47 votes